Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

La stella più bella

Amore 2

La stella più bella


Ruberò l'alato cavallo
per salire su nel cielo,
a cercar  la stella piu’ bella,
per  il tuo mantello,
spronerò il bianco Ipogrifo
sulla strada di  Marte,
dove la notte è più buia,
ed il sole  non batte.
Arriverò fino al confine,
dove non c’è più niente,
dove anche  lo spazio è finito,
ed il cuore non mente.
Quella stella preziosa
si nasconde lontano,
fra Sirio  e Polluce
a due passi dal niente.
Dopo tanto vagare,
nello spazio più buio,
Il mio viaggio è finito,
tornerò sulla terra,
restituendo  il  cavallo
al suo ignaro padrone.
Quella stella cercata,
con tanto tormento,
non esiste davvero ,
in nessun firmamento.
Non c’è  costellazione
degna  dei tuoi occhi celesti,
che brillan piu delle stelle
e di ogni altro  pianeta.
Sei tu la più bella,
che il Signore ha creato,
io rimango a guardarti
restando incantato,
nella mente e nel cuore
di questo giorno fatato,
che durerà per sempre,
E  mai piu  scordato.
.

Claudio Burelli


Genova 12 Agosto 2016

Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu