Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notte divina

Natale

Notte divina



Sceso da un sogno
mi ritrovo sbalordito,
nella folla a seguir
quel seme ancor d'amare.
Fra fiaccole e lanterne
sfugge così la mente,
pastori in lontananza,
nell'incensar di un volo,
di profumate stelle,
a riscaldar nel fiato
il sonno di un bimbo appena nato.
Cammino imbambolato
fra gente sconosciuta,
tutto questo non ha senso,
il pensiero mio
si trasforma ora preghiera.
Ma qui il mio cuore canta,
fermando la razionalità
del non voler sapere
s'è tutto un sogno.. oppure realtà.
Capisco solo or , dove mi trovo,
al centro di ogni cosa,
dove il buio finisce
nel sorriso di quel bambino…

Claudio Burelli

Genova Notte di Natale 2018

Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu