Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Prefazione

Prefazione alle poesie

Prefazione

a cura di Peppe Cassese, poeta.


    L'ho seguito passo passo; sono entrato, da una finestra, nel suo mondo interiore ed ho scoperto, con mia grande meraviglia, un universo tutto suo, fatto di memorie, di passione per la storia, di uno sviscerato amore per la sua amata Elba. Un universo ricco di stelle e pianeti, le sue liriche, che, ora classicheggianti, ora libere, si innalzano, come un falco, sul cielo della sua isola e la illuminano.

    Queste di Claudio, sono poesie che vanno gustate lentamente, con attenzione, perché partono dall'anima per arrivare al lettore come un dono speciale che acquieta il cuore; una poesia che è fiocco di neve lieve, silenziosa, pura, con versi che brillano di luce viva.                   
Beppe Cassese poeta scrittore

    In Claudio Burelli c’è la semplicità dei versi, l'assenza di virtuosismi letterari e di metafore difficilmente comprensibili; il lessico è semplice, ma presenta una potenza notevole: quella di trasmettere l'anima, i desideri, i sogni, le memorie, gli spazi infiniti e quelli ben definiti della sua isola.
                                                                                      
E' una poesia che non ha bisogno di essere interpretata perché nasce da come l'autore osserva la vita vivendola.

     La luce, il buio, il mare, il vento, la natura, l’amore, i luoghi, sono attori protagonisti e sempre presenti. Allora basta leggerlo per provare emozioni che solo lui ha saputo plasmare.


Peppe Cassese

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu