Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Undici Settembre

Cronaca

11 Settembre 2001
 

Cielo squarciato
da quelle dita
che rompono il suono,
guardando la notte
della vita, resa vinta da una lacrima,
seppellita in quegli occhi ormai chiusi,
su immaginari sogni,  privi anche del tempo
di un'ultima Ave Maria.
Polvere di un nembo di fumo
in un volo senz'ali,
per trasvolare ancor  l'arsura,
di ricominciare a sognare...
di ricostruire un'America ferita
ma in un abbraccio avvinta.
Claudio Burelli
Genova 11 Settembre 2018

Torna ai contenuti | Torna al menu