Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ballata del mal di vivere

Tristezza

Ballata del mal di vivere

Prende e arriva in un istante

E ti stringe forte il petto
Sale l’ansia al cuor diretto
E lo  lascia claudicante.

Cosa orribile    il  mal  di vivere,
graffia l’anima  sconvolge   la mente,
non  concede spazio per riscrivere …
il  tuo lento  cammino dentro il niente.

Ti guardi nello specchio mestamente
E non  vi riconosci manco  il  viso,
caduto   nel ricordo di un  sorriso,
con  giorni amari poco  consolante.

Stringi i pugni tu lo  puoi
Mordi il tempo  che verrà
Potrai farcela se   vuoi
Nuovo sole sorgerà.

Claudio Burelli

Genova 15 Febbraio 2019


Torna ai contenuti | Torna al menu