Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il bimbo che era

Sentimento

Il bimbo che era
Lembi sbiaditi di cielo
si mischiano all'aria rarefatta,
e aggirano il vento
che ora  si mischia
al sole malato della sera...
Nessun turbamento,
e nessuna emozione,
sfilano ora  sul viso del bimbo
solitario , impassibile
a rivangare  un gioco
giocato, quand'era sincero,
col mondo  a se intorno,
nell'ora fuggita
rimasta   ricordo...
Restano i giorni del niente,
e del tutto , affacciati a guardare
chi è cresciuto
senza l’ombra di un respiro.

Claudio Burelli

14 Novembre 2018


Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu