Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

I tuoi capelli fra le dita

Amore

I tuoi capelli fra le dita


L’ Arpeggio  di chitarra nella notte,

mi fa capir che ancora lei non dorme,
cammino ancora con le scarpe rotte,
seguendo come automa  le mie orme.

Il filo che ci lega si è spezzato,
e sono ancora qui che cerco strada,
nel mio paltò di lana abbottonato,
infreddolito  pieno di rugiada.

La notte nera è lunga da passare,
ti ho perso, e non so neppure come,
(ne’ mai senza di te so dove andare).

Vorrei cambiare il corso della vita,
non cedere giammai un solo istante,
ancor coi  tuoi capelli fra le dita.


Claudio Burelli

15 Marzo 2017

Torna ai contenuti | Torna al menu