Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Quel canto sul blu

Amore 3

Quel canto sul blu

E poi
solo il suo canto
ad attraversar
della mia  pelle il senso,
facendola vibrar come violino
in un’ antica  dolce melodia.
Vuota  la  mente
persa nell’oro
di quei capelli
mossi dal vento
che spira  dall’est.
Attonito restavo,
sognando un solo  abbraccio,
per restar  per sempre
a contemplar nei suoi occhi
del bel  Danubio... il  blu.

Claudio Burelli

Buda 1 Gennaio  2020

Torna ai contenuti | Torna al menu