Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Nel segno della croce

Cavalleresco

Nel segno della croce



Mare infuocato sul porto di Acri…
pisane galee salpano,
respirando fra lingue di fuoco
fumo che nella gola
entra ... ed esce dagli occhi,
sputando lampi di guerra
che piano si allontana
dal cielo della morte
dove ora anche l'ombra
è una nuvola nera verso l'inferno...
Vago incontro all'ignoto, dove il ritorno
nella mia terra rimane incognita...
Effimera speme,
il ritrovar quel che un di' lasciai..
La croce una fede, la spada  una ragione.
Che dirò a madri e mogli di chi la',
dove non vinse nessuno, mi segui'...fiducioso?
Quel giorno anche Dio
(forse con ragione) le spalle voltò.

Claudio Burelli

Genova 3 Ottobre 2018



Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu