Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Don Chisciotte

Cavalleresco

Don Chisciotte


Senza esitare appronta il mio cavallo
con   lancia, spada, mazza  ed il cimiero
all’alba partiremo per il vallo
mi attende Dulcinea  nel suo  maniero.

Imbelle Sancho, fido servitore
sarai al mio fianco e affronterai  i mori
qui senza indugio in faccia al nuovo  albore
è il  giorno della sfida e degli  onori.

Uniti sempre contro ogni  ingiustizia
sconfiggeremo  l’ odio e ipocrisia
armati di  coraggio e di  perizia
per questa nostra terra Andalusia.

Nel caso possa giungere novella
di draghi e rapimenti di madonne
noi marceremo contro mostri e jella
sfidando d’ogni male le colonne.

Un mondo  che tu sai  non mi appartiene:
al male antico preferisco il bene.

Claudio Burelli

Genova 19 dicembre 2019

Torna ai contenuti | Torna al menu