Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Miraggio d'amore

Amore 2

Miraggio d’amore

Andate  via fantasmi,
delle mie notti oscure,
non posso più pensare,
ho paura  di  capire,
Le occasioni al vento,
gli amori mai vissuti,
sprecati in un momento
che deve  ancor  partire.
Non so quante ne ho amate,
neppur  quante ne ho avute
per colpa o per ragione
tutte  le ho perdute.
Non ridere se puoi,
di queste mie parole,
io sono la candela,
che il fuoco tuo divora.
Esisterà nel mondo,
in cielo, terra o mare,
un posto che non conosco,
dove non nasce  il male,
e  il tempo più  non scorre,
e anche  un vecchio sogna
  senza poter scordare
la vita  che non torna.
Scusa se ancor ti penso,
amore irrazionale,
forse neppure esisti ,
non so dove cercare,
sei   un  miraggio amaro,
apparso dolcemente,
per prendere il mio cuore
restando nella    mente.

Claudio Burelli

Genova 8 Agosto 2016

Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu