Laocoonte - Claudio Burelli la Poesia in Genova

Sito di poesie di Claudio Burelli
la Poesia in Genova
Vai ai contenuti

Laocoonte

Biografico

Laocoonte
La lancia scaglio’ contro il cavallo
che risuono’ di ferro e d’armature
temeva quel regalo
il  sacerdote saggio
al  suo ingresso si oppose
nella città
fra  le sue alte  mura.
Ma a Poeseidone
quel gesto non fu gradito
scosse il tridente
e il mare in un momento
schiumò  di rabbia  e di paura
all’apparir di Porcete e Caribea
serpenti enormi e minacciosi
che fra le  mortali spire avvolsero
i giovani Antifate e Tymbreus
di  Lacoonte  figli  prediletti.
Il padre si lanciò
a quella  orrenda vista
e strenua  difesa
ai mostri impose
per poi sparir con loro
in fondo al mare
che ancora  ribolliva di paura.
I troiani scossi da quel segno
aprirono le porte Scee
spingendo il subdolo trofeo
ad omaggiar  Athena e  il suo “Palladio”.
E fu così che Ilio l’immortale
brucio’ in un sol  rogo
che Omero col  suo canto
al mondo intero  tramandò.

Claudio Burelli

Genova  1 maggio 2020

(De Coronaviri Tempore)
Torna ai contenuti