Claudio Burelli la Poesia in Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sotto le mura di Gerusalemme

Cavalleresco

Sotto le mura di Gerusalemme



Lento...sento arrivare
il sangue nelle vene ribollire...
le tempie di fuoco pulsare...
la paura nel freddo mi viene a trovare...

sudo nello stesso istante
in questa notte d'attesa.
Stringo l’elsa della spada
a guisa di croce,

mentre l’accarezzo con la mola
per affilarne la lama,
domani deve essere
assetata del sangue moro.

Giunta é la resa di ogni conto…
non è questo che cercavo?
Allora perchè
dormire non posso…

La mente vola sempre  a Magonza,
in quel bianco talamo che volevo mio
e, sento tornar  ogni tormento
che credevo ormai sopito.

(Forse domani troverò pace),
là, sotto le “Mura di Gerusalemme”,
fra i nitriti dei cavalli, nel fragore delle armi,
nelle grida dei feriti,
nell’ultimo sospiro dei morti.

Ma ecco la luce,
il sole sorgendo
dalla collina degli ulivi,
mi osserva e…

già lo sento gridare:
Piu’ tempo...non c’è!!!
“Che Dio sia con te”…

Claudio Burelli

Genova  16 Maggio 2018

Torna ai contenuti | Torna al menu